fiume_aventino(220x270)

Il fiume Aventino nasce sul Monte Porrara dalla confluenza delle acque del torrente Cotaio e della Sorgente denominata Capo di Fiume, percorre circa 45 km ed attraversa i territori dell’Abruzzo meridionale, costeggiando il Parco Nazionale della Maiella, versante orientale. Esso…

Il fiume Aventino nasce sul Monte Porrara dalla confluenza delle acque del torrente Cotaio e della Sorgente denominata Capo di Fiume, percorre circa 45 km ed attraversa i territori dell’Abruzzo meridionale, costeggiando il Parco Nazionale della Maiella, versante orientale. Esso è un fiume a carattere torrentizio con portata variabile in base alla stagione; il periodo migliore per la navigazione parte ad aprile e si prolunga per tutta la stagione estiva.

Il lungo fiume può essere diviso in due percorsi di rafting: la parte alta, con alveo più stretto, corrente più intensa e pendenza maggiore è adatto ai più esperti; la parte bassa, che raggiunge il Ponte di Ciclone nel Comune di Civitella Messer Raimondo e nei pressi della Base nautica, è il tratto più lungo con sponde più distanti, livello d’acqua più basso e corrente meno incisiva; e quindi molto divertente e adatto per tutte le età e per coloro che si avventurano sul fiume per la prima volta, ma affidandosi a persone esperte come le guide del Centro Abruzzo Rafting.